Dott.ssa Roberta Calvi                          Psicologa e Sessuologa

Chi sono

Dopo gli studi classici mi sono laureata in Psicologia dei processi relazionali e di sviluppo e in Psicologia clinico-dinamica.

Dopo la laurea e l'abilitazione professionale ho continuato la mia formazione attraverso master e corsi di specializzazione e attraverso l’esperienza sul campo... CONTINUA A LEGGERE

il mio approccio

Dai minori, alla psichiatria, alle dipendenze ogni esperienza mi ha fatto sempre più rendere conto dell’importanza di una relazione autentica con le persone, una relazione senza formalismi e senza quella distanza emotiva che caratterizza spesso il rapporto tra educatore/medico/psicologo e paziente.

Dalla riflessione su questa necessità di umanizzare ed “emotivizzare” il rapporto clinico è nata l’idea di una modalità di lavoro basata su una maggiore condivisione e interazione, un approccio in cui il clinico abbandona le sue vesti accademiche, scende dal piedistallo di una superiorità apparente e dal bisogno di essere idealizzato per incontrare l’altro al di là di ogni etichetta diagnostica e valutativa.

CONTINUA A LEGGERE


Percorsi di riabilitazione

psicoaffettiva/psicosessuale

- disfunzioni sessuali

- inibizioni e fobie sessuali

- difficoltà relazionali

- bulimia affettiva

- compulsioni relazionali e sessuali

- ambivalenza amorosa

- anerosia

- orientamento sessuale e identità di genere

- educazione sessuale

- educazione affettiva

- dipendenza affettiva

- dipendenza sessuale

Continua a leggere 

Mediazione familiare e mediazione di coppia

- Mediazione di coppia in situazioni di conflittualità
- Mediazione di coppia per problematiche sessuologiche
- Mediazione familiare in situazioni di separazione
- Mediazione familiare in caso di psicopatologia di un figlio
- Mediazione familiare in situazioni di conflittualità genitori/figli
- Mediazione familiare nel coming-out di un figlio

Continua a leggere 


Dipendenza Affettiva

Quando un rapporto affettivo (rapporto con un genitore, con un figlio, con un partner) si basa sul bisogno e non sul desiderio, sull’adesività e non sulla libertà, sulla separazione impossibile e sulla distruttività inevitabile siamo nel territorio della  dipendenza affettiva.

Al di là della variabilità individuale della sintomatologia, la dipendenza affettiva totalizza e cancella qualunque altra sfera di vita e qualunque emozione vitale.

Il resto del mondo si annulla, assorbito e risucchiato dall’impossibilità di (inter)rompere la dipendenza e dall’illusione di poter essere un tutt’uno con l’altro (simbiosi).

CONTINUA A LEGGERE


Che cos’è la dipendenza affettiva?

E’ un legame morboso caratterizzato dall’impossibilità di separarsi e dal bisogno di mantenere il rapporto con l’altro a qualunque costo, anche quello della sofferenza e/o dell’umiliazione personale o altrui. Non esiste la libertà di essere se stessi perché si cerca dall’altro la totale adesione alle proprie aspettative, puntualmente disillusa.

Nel legame incondizionato della dipendenza si cerca un illusorio risarcimento per le proprie mancanze emotive e affettive storiche, cercando in realtà nell’altro la conferma della propria incapacità/impossibilità di amare o essere amato.  

Che cos’è la dipendenza sessuale?

E’ un rapporto patologico con la sessualità che assume la forma di un oggetto di dipendenza.

Non ha a che fare con la frequenza delle attività sessuali ma con la modalità in cui ci si approccia al sesso che può comportare l’oggettificazione dell’altro o del sé.  Attraverso il sesso si cerca di vicariare i propri bisogni affettivi o di compensare il proprio senso di impotenza e inadeguatezza personale. Non c’è scelta, ma compulsione; non c’è piacere, ma sofferenza e vergogna. 

Che cos’è la dipendenza alimentare?

E’ un rapporto morboso con il cibo caratterizzato da pensieri e comportamenti ossessivi, ritualistici e/o compulsivi che possono andare dalla restrizione, al vomito, all’abbuffata, allo snacking. Il cibo svolge una funzione ansiolitica/antidepressiva nonché di anestesia e compensazione di vissuti emotivi e affettivi di trascuratezza, violenza, vuoti, ambiguità o umoralità, e di  esperienze traumatiche o conflittualità intrapsichiche o interpersonali. Può svolgere anche una funzione di difesa identitaria, di strutturazione di un apparente o assente confine con l’altro, di riempimento o svuotamento del proprio io, di barriera e protezione o iper-esposizione allo sguardo dell’altro.

 

Come riconoscere se si soffre di una dipendenza?

  •  Il proprio comportamento/oggetto di dipendenza polarizza il pensiero e l’azione
  •  Si vive in funzione della propria dipendenza
  •  Si fa fatica a riconoscere di avere un problema o lo si minimizza
  •  Ci si vergogna della propria dipendenza e si prova a dissimulare la realtà
  •  Qualunque tentativo autonomo di risoluzione della dipendenza risulta fallimentare e inefficace

 

Come affrontare una dipendenza?

  •  Chiedere aiuto ad un professionista
  •  Acquisire consapevolezza della dipendenza (cos’è?)
  •  Comprendere i meccanismi prevalenti della propria dipendenza (come funziona?)
  •  Comprendere quale funzione emotiva e psicologica svolge la propria dipendenza (a cosa mi serve?)
  •  Comprendere quali difficoltà ci sono a monte della dipendenza
  •  Sviluppare nuove e più funzionali strategie e modalità di gestire le proprie sofferenze emotive ed affettive

Dipendenza Sessuale

La dipendenza sessuale, che ad oggi nonostante la sua diffusione, non ha ancora trovato una collocazione e una definizione diagnostica condivisa, risentendo ancora di moralismi e pregiudizi storico-culturali-religiosi che orientano e condizionano l’identificazione e la valutazione del disturbo, si configura come una patologia in cui il sesso, lungi dall’essere fonte di piacere, diventa strumento di sofferenza e di

dis-piacere.

CONTINUA A LEGGERE

Disturbi alimentari

- Percorsi di riabilitazione psicologica

- Riabilitazione e rieducazione alimentare

- Mediazione familiare 

- Sostegno e consulenza per i familiari 

CONTINUA A LEGGERE 


Psicologia LGBT

- Percorso coming-out individuale o di coppia
- Accompagnamento e sostegno nel progetto di omogenitorialità
- Mediazione di coppia 
- Mediazione familiare 
- Mediazione con la famiglia d'origine 
- Riabilitazione psicoaffettiva e psicosessuale individuale o di coppia
- Iniziative culturali e di sensibilizzazione per il contrasto di ogni forma di omo-trans-fobia
- Iniziative culturali e di sensibilizzazione sulla genitorialità LGBT 
- Corsi e pubblicazioni sulla psicologia LGBT

continua a leggere 


riabilitazione psichiatrica

Cambiamenti soc.coop.soc.
Cambiamenti soc.coop.soc.

- Percorsi residenziali, semiresidenziali e diurni per patologie psichiatriche, disabilità mentale e doppia diagnosi

- Progettazione e supervisione di servizi residenziali e semiresidenziali per psicopatologie

- sensibilizzazione e attività culturali di contrasto allo stigma del paziente psichiatrico 

Continua a leggere


ebook


contatti


seguimi su instagram

Consulenza psicologica online via skype