· 

Aree da indagare in un percorso di riabilitazione psicologica

 

Aree di indagine in percorso psicologico (individuale o di coppia)

 

  • Cause storiche del disagio o della sintomatologia (quali dinamiche, vissuti, conflittualità intrapsichiche o interpersonali, traumi latenti o coscienti hanno condotto allo sviluppo del problema)

  • Cause attuali ovvero fattori di mantenimento (quali funzioni svolge il sintomo e/o il problema: compensazione, riempimento del vuoto, antidepressivo, sedativo, punitivo e quali effetti di auto-cura e di difesa genera)

  • Punto di rottura dell’apparente equilibrio (perché si arriva proprio in quel momento a farsi aiutare?)

  • Meccanismi sintomatici (come funziona il sintomo; la  sua logica apparente e inconsapevole, problemi correlati)

  • Aree di compromissione del funzionamento (ambiti della vita influenzati negativamente dal sintomo/problema)

  • Aspetto dialettico del sintomo (cosa comunica quel sintomo e a chi)

  • Dinamiche relazionali (come ci si relaziona nelle sfere familiare, sociale, lavorativa, sentimentale, amicale,sessuale. Aspetti di somiglianza e di differenza tra le relazioni. Bisogni espressi o repressi, comunicati e censurati. Dinamiche relazionali frequenti e ripetute )

  • Risorse presenti (individuali, di coppia, familiari)

  • Criticità/limiti  presenti

  • Aspetti di personalità rilevanti e adattamento alla realtà (meccanismi di difesa prevalenti, modalità di problem solving e decision making)

  • Immagine di sé e dell’altro ( proiezione e introiezione, rapporti di potere reali e fantasmatici)



Aree di indagine in un percorso sessuologico (individuale o di coppia)

  • Sviluppo sessuale e conoscenze sulla sessualità

  • Umore di base e umore contingente (cause scatenanti del cambiamento umorale)

  • Autostima, autoefficacia, Insicurezza personale (personalità)

  • Educazione sessuale ricevuta

  • Vissuti di colpa connessi al piacere e alla sessualità

  • Identità sessuale (costruita, repressa,incerta)

  • Conflittualità  di coppia (presente o latente)

  • Malattie fisiche

  • Difficoltà di adultizzazione del corpo /mancata accettazione del corpo sessuato

  • Ansia da castrazione

  • Ansia da prestazione

  • Tradimenti presenti o storici

  • Fasi di vita e della coppia

  • Traumi e abusi sessuali

  • Traumi relazionali

  • Valori religiosi

  • Uso di anticoncezionali

  • Senso profondo di inadeguatezza corporea (sentirsi non desiderabli)

  • Stress momentanei (lavoro, lutto, separazione,ecc.)

  • Fantasie sessuali (espresse e censurate)

  • Dinamiche relazionali (rapporti di potere; asimmetria; ruoli complementari vittima/salvatore; malato/infermiere; uso dell’altro come capro espiatorio; alleanza patologica)